Parco Faunistico Spormaggiore

Il parco faunistico di Spormaggiore

Content Image

ll Parco Faunistico di Spormaggiore offre a tutti la possibilità unica di osservare da vicino l’orso bruno (Ursus arctos), il più grande mammifero delle Alpi che è tornato a popolare i boschi trentini grazie ad un apposito progetto di reintroduzione.
Potrete qui ammirarne, in ambiente assolutamente naturale, due esemplari che vivono all’ interno di un’area di 6000 metri quadrati.
Dal 1994 ad oggi nel Parco Faunistico di Spormaggiore sono stati ospitati diversi orsi provenienti da vari giardini zoologici e attualmente sono ospitate due orsi di sesso femminile: due sorelle nate nel 1996 presso il recinto del Santuario di San Romedio in Val di Non, di nome “Cleo” e “Cora”.
Nel Parco si possono anche osservare alcuni esemplari di lupo (canis lupus), uno dei più grandi carnivori autoctoni delle Alpi. L’area a loro destinata si estende su 3500 metri quadrati di bosco. E’ dotata di due ampi osservatori che, posizionati in modo strategico, vi consentiranno di osservare i lupi in condizioni di semi-naturalità. Nell’area sono presenti tre individui adulti: Balto, il papà, proveniente dal Parco Faunistico “La trobiera”, Sissi, la mamma, proveniente dal Parco “Natura Viva” di Bussolengo e Maya, nata qui al Parco Faunistico nel 2015. Da maggio 2016 sono presenti nell’area anche 8 nuovi lupetti frutto della seconda cucciolata della coppia.
Numerose piante di grosse dimensioni come faggi, abeti rossi e larici, zone cespugliose alternate a zone aperte e un piccolo ruscello con pozze e cascatelle ben ricreano l’ambiente tipico di queste specie.
Recentemente sono stati inseriti anche 3 esemplari di gufo reale (due femmine e un maschio) in una voliera e un esemplare maschio di gatto selvatico.
Dal 2013 è inoltre possibile osservare, in recinti preparati ad hoc, animali di indubbio fascino come volpi (3 esemplari presenti) e linci, una coppia (Artù e Brenta) con un figlio di nome Argo.
Oltre alle aree dedicate ai carnivori delle Alpi, è possibile visitare la fattoria didattica nella quale si possono incontrare e conoscere i classici animali da cortile quali caprette, conigli, porcellini d’India, galline, pavoni e pony.

Thumbnail

Post Precedente
Un Weekenda da paura

Thumbnail

Prossimo Post
Il ruolo...